>

Manutentori - Sicurezza sul Lavoro

Vai ai contenuti

Manutentori

Effettuare le operazioni di manutenzione su gli apparati elettrici, meccanici, idraulici, richiede sempre una estrema attenzione sia al contesto di lavoro, sia alle attrezzature utilizzate.
Intanto è bene notare che il committente, e cioè colui che richiede il lavoro è responsabile del luogo di lavoro all'interno del quale il personale tecnico esercita l'intervento e quindi deve aver già predisposto il D.V.R. relativo. Tale DVR dovrà essere consegnato in anticipo al datore di lavoro della ditta di manutenzione, o al manutentore se questi è impresa artigiana e non ha più di un lavoratore. Da ricordare che in caso di lavori di muratura o che richiedano attività rientranti nell'allegato IV del T.U. 81, dovrà essere predisposto anche il P.O.S. ed eventualmente il D.U.V.R.I. se sono presenti più attività in contemporanea.
Il committente è tenuto, prima dell'inizio dei lavori, alla verifica preliminare dei requisiti tecnico-professionali della impresa esecutrice (camera di commercio, regolarità contributiva, DVR dell'attività svolta), essendo sempre responsabile anche della scelta dello stessa.
Effettuate queste premesse, rileviamo ora a cosa deve prestare attenzione il manutentore.

1) Verificare l'ambiente di lavoro in cui si deve effettuare l'intervento, con particolare attenzione ad individuare i pericoli connessi ai macchinari, agli impianti e all'ambiente circostante e alle condizioni della struttura nella quale si deve effettuare l'intervento;
2) Valutare le condizioni di criticità e pericolo, come condizioni di visibilità e condizioni atmosferiche se si lavora all'aperto, quota alla quale si dovrà lavorare, e se questa supera i due metri di altezza, predisporre tutte le indicazioni del caso, prestando attenzione alle attrezzature ausiliarie (scale, ponteggi mobili, cinture e sistemi anticaduta), impianto sotto tensione, lavori in solitudine e in spazi ristretti o confinati, presenza di materiali o agenti nocivi (liquidi, solidi, gassosi).
4) Tenere conto della documentazione tecnica, del  Libretto tecnico dell'impianto e del manuale d'uso e manutenzione (obbligatorio per legge e che deve essere sempre all'interno del D.V.R. del committente).
5) Procurarsi, mettere a disposizione ed utilizzare i D.P.I. necessari nel caso specifico (casco, guanti,  calzature di sicurezza, occhiali, D.P.I. anticaduta), stabilire le procedure di emergenza e di primo soccorso.
6) Predisporre perimetrazioni, barriere e cartellonistica adeguata di segnalazione.
7) Al termine ripristinare i luoghi togliendo la cartellonistica di pericolo, le scale, gli utensili e gli strumenti di lavoro, e consegnando l'impianto al committente o al suo delegato, prendere nota dell'intervento effettuato.


Per una guida di sicurezza ai lavori di manutenzione, vedi il depliant informativo elaborato dal SUVA "8 regole vitali per i manutentori"

Protected by Copyscape Web Copyright Protection
Torna ai contenuti